Patrizia Biancucci 03/04/2024 0 Comments

Odontologia Forense e valore identificativo delle arcate dentarie

By Patrizia Biancucci

Un ambito in cui l’Odontologo forense ha un ruolo molto importante è l’acquisizione e la comparazione di dati il cui confronto è determinante per l’identificazione dei soggetti di cui non è nota l’identità. Assieme alla dattiloscopia (impronte digitali) e alla genetica (DNA), l’Odontologia forense è una delle tecniche applicate a livello internazionale, anche nell’identificazione di grandi numeri di cadaveri, come nei disastri di massa.
La conoscenza del valore identificante delle arcate dentali ha radici antiche. Si narra che già nell’antica Roma, Agrippina (nella foto) riconobbe il cadavere della rivale Lollia Paolina, del cui omicidio fu mandante, proprio grazie ad alcune particolarità della sua dentatura.
La moderna Odontologia Forense, naturalmente, segue dettami più rigorosi e scientifici che la vedono nascere ufficialmente come scienza applicata all’identificazione nel 1897 con l’incendio del Bazar de la Charité, a Parigi, in cui persero la vita 126 persone fra cui la duchessa Sofia di Baviera, sorella della più celebre principessa Sissi. Le identificazioni avvennero in gran parte grazie alla documentazione dentale.
Le arcate dentali sono uniche per ogni individuo e la presenza o assenza di un dente, le cure, le protesizzazioni ecc. sono elementi ad altissimo potere identificativo.
In Italia secondo l’ultimo censimento del Ministero dell’Interno al 31 marzo 2019 le persone scomparse, tra il 1974 e il 2019, sono 58.312, di cui 16.268 adulti e 42.044 minori (72%). Dal 2014 al 2018 in Italia risultano scomparsi 62.105 minori, in gran parte stranieri, ritrovati 31.097 e da ricercare 31.008. mentre le denunce per scomparsa di minori sono 14.793, di cui 13.495 ritrovati e 1.290 da ricercare.

Dunque l’Odontoiatria non è più solo “denti”, ma disciplina medica a tutti gli effetti che, anche in ambito “forense” mette le competenze odontoiatriche a disposizione del processo penale e dell’investigazione scientifica, affiancandosi a pieno titolo alla medicina legale e alle altre scienze forensi.

Leave a Comment